San Cataldo Caltanissetta un Dc9 trasformato in ristorante da Giovanni Anzalone, 51 anni, impiegato comunale

Nasce un bistrot nel Dc9
l’air-pub di San Cataldo
L’idea di un impiegato comunale che ha acquistato il relitto dell’aereo in servizio fino al 1999 trasformandolo poi in un locale alla moda

Benvenuti a bordo ma non c’è bisogno di allacciare le cinture, perché l’aereo non decolla. Anzi, ci si può sedere comodamente e fare avanti e indietro nella cabina, prendere un drink e cenare.

Roba da nababbi? No, alla portata di tutti. C’è un Dc9 al centro esatto della Sicilia, non lontano da Caltanissetta, ma manca l’aeroporto. E allora, com’è arrivato fino a San Cataldo, questo aereo in servizio fino al 1999?

E’ tutto merito di Giovanni Anzalone, 51 anni, impiegato comunale, che nove anni fa decise di acquistare il relitto dell’aereo depositato al museo di Mondragone, in Campania.

L’aereo, costruito nel ’68, era stato impiegato l’ultima volta dalla compagnia nigeriana Bellview Airlines nella tratta Lagos-Napoli. In seguito al fallimento della compagnia, l’aereo era stato collocato nel museo.

“Appena l’ho visto  –  racconta Anzalone  –  è stata come una folgorazione e ho deciso di acquistarlo per trasformarlo in un ristorante”.

Più facile a dirsi che a farsi. Ma Anzalone non si è perso d’animo, ha fatto smontare le ali e organizzato un trasporto eccezionale in nave e autotreno, scortato dalla polizia. L’aereo è stato collocato su un terreno acquistato dal consorzio Asi, è stato un po’ allargato ed è un’attrazione che dà lavoro a 12 collaboratori.

Nasce così otto anni fa nasce l’Air Pub Cafè. “E non è finita qui  –  annuncia Anzalone  –  dicono che ho la testa fra le nuvole e forse è davvero così. Ho intenzione di creare il franchising dell’Air Pub Cafè. Datemi un po’ di tempo e darò lavoro ad altre 40 persone”.

di MARIO PINTAGRO da repubblica.it

Pubblicato
Etichettato come Sicilia

Rispondi