Otranto e gli ombrelloni direttamente in acqua video

Sotto l’ombrellone, ma nell’acqua
Il mare «mangia» la costa di Otranto
Insorgono i gestori degli stabilimenti
mentre i turisti non accennano lamentele

LECCE — Dopo le mareggiate degli ultimi giorni, i turisti amanti della prima fila di ombrelloni in spiaggia, si ritrovano a prendere il sole nell’acqua. È proprio quello che sta succedendo sulla costa salentina, in particolare ad Otranto, dove l’erosione marina ha «mangiato» chilometri interi di costa.

La situazione più grave è quella a ridosso di Serra degli Alimini. I gestori degli stabilimenti, hanno ormai perso la pazienza, sono ancora in attesa del ripascimento degli arenili che loro stessi s’erano impegnati a finanziare in gran parte. Il presidente dell’Assobalneari, Mauro Della Valle, è preoccupato, «la situazione appare abbastanza grave e non può che peggiorare se non si interviene». Era stato anche presentato un mega intervento per ripascere le spiagge idruntine: una nave attrezzata avrebbe dovuto recuperare dai fondali a circa 200 metri dalla riva i 20mila metri cubi di sabbia necessari per ricostruire gli arenili. Un’operazione importante, che il Comune si era impegnato ad accelerare dal punto di vista burocratico, ma la situazione per ora non accenna a cambiare.

Michela Ventrella da corriere.it

Rispondi