Obama ed il rilancio del turismo americano : visti turistici semplificati

Obama semplifica i visti turistici per gli Usa a Cina e Brasile

Barack Obama vuole semplificare i visti turistici internazionali con l’obiettivo di incrementare il numero dei visitatori negli Stati Uniti provenienti dai mercati emergenti, Cina e Brasile in primis.

Il presidente americano avrebbe annunciato, durante una visita al Walt Disney World – secondo quanto riferito dal quotidiano Orlando Sentinel -, un ordine esecutivo per facilitare il processo e accorciare i tempi per il rilascio dei visti turistici internazionali, considerati, allo stato attuale, onerosi per gli Usa.

L’amministrazione Obama sarebbe pertanto intenzionata a nominare altri 100 consoli per il Brasile e la Cina, al fine di ridurre i tempi di elaborazione dei visti e per attuare anche un programma ‘low-risk’ per velocizzare i transiti dei visitatori negli aeroporti americani.

“Questi sforzi fanno capire che il turismo rientra nella nostra strategia di creazione di posti di lavoro”, ha affermato un portavoce della Casa Bianca allo stesso giornale. La decisione è stata accolta con favore dalla U.S. Travel Association, che stava cercando di instaurare un nuovo dialogo con il Governo statunitense per migliorare le politiche in maniera da portare più viaggiatori internazionali.

“Ogni 35 visitatori internazionali ai quali diamo il benvenuto negli Stati Uniti – ha dichiarato Roger Dow, presidente e ceo della U.S. Travel Association – si genera un posto di lavoro in America”.

da TTGITALIA.COM

Rispondi