Moso la Mega slitta con settanta posti a sedere

slitta mosoMoso, un mega slittone per conquistare i turisti
Valpassiria: lungo 15 metri e con settanta posti a sedere, forse il più grande del mondo. Verrà assemblato in pista

MERANO. La creatività è l’anima del marketing. E allora, se il pubblico alle gare di slittino su pista naturale non è quello che la spettacolarità della disciplina meriterebbe, per calamitare attenzioni è necessario aguzzare l’ingegno.
Lo hanno pensato in val Passiria gli organizzatori della tappa di Coppa del Mondo che si terrà questo fine settimana a Moso sulla pista Bergkristall, situata sulla strada verso Plan.
La trovata per accalappiare curiosità? Realizzare la slitta più grande del mondo. «Sarà una struttura in legno lunga 15 metri, larga 3,30 e alta 2», conferma Christian Staffler, vicepresidente dell’Ok-Team, ovvero lo staff alla regia della manifestazione. I falegnami della zona sono all’opera per predisporre i pezzi, mentre l’assemblaggio avrà luogo in diretta fra sabato e domenica mattina nella zona d’arrivo della pista, all’interno di un tendone riscaldato.
La scopertura dei veli è annunciata intorno a mezzogiorno di domenica. E non sarà un manufatto statico, perché sulla ciclopica struttura un’ora dopo la presentazione saliranno una settantina di persone che scivoleranno lungo un pendio di trenta-quaranta metri. Se non ci saranno intoppi e tutto filerà secondo programma, verrà battuto il record attualmente detenuto da un’agenzia di eventi del Liechtenstein che qualche anno fa aveva presentato la sua performance nel Vorarlberg in Austria: sessantaquattro persone in sella a una slitta di 13,54 metri di lunghezza, 3,16 di larghezza e 1,92 d’altezza.
Anche se, in vero, il sito internet ufficiale dei Guinness World Records affida il primato a una slitta di 10 x 4 x 3,10 metri, opera nel 2006 dell’associazione turistica di Bergün in Svizzera. Comunque sia il progetto di Moso, coordinato da Luis Pichler (ex vicesindaco del Comune dell’alta val Passiria) non potrà rivendicare, per ragioni procedurali, la citazione nel libro dei Guinness.
Almeno per questa volta. Infatti sono stati troppo stretti i tempi per avviare l’iter prescritto dall’istituzione che registra migliaia di primati mondiali, più o meno strampalati.
Ma nulla vieta prima o poi di tentare l’assalto al record ufficiale: i pezzi della slitta potranno essere riassemblati in un altro momento. Già, perché terminata la prova di Coppa del Mondo il gigantesco manufatto verrà smontato. Sarebbe stato difficile stoccarlo in soffitta.
Le gare. La pista Bergkristall si trova tra l’omonimo hotel e l’albergo Innerhütt, sotto la strada principale che porta da Moso a Plan. Il tracciato misura 870 metri, ha nove curve di diversa difficoltà e copre un dislivello di 114 metri. Ieri sono arrivati gli atleti e sono state formalizzate le procedure pre-gara. Stamane i primi allenamenti e alle 13 le qualificazioni del doppio donne apriranno le prove ufficiali. Alle 18 la caserma dei vigili del fuoco di Plata ospiterà invece la cerimonia d’inaugurazione con musica dal vivo. Domani dalle 10 le qualificazioni delle diverse categorie maschili e femminili. Domenica si ricomincia alle 10 e al termine delle gare si terranno le premiazioni. Poi la performance della slitta che ruberà la scena

di Simone Facchini da altoadige.it

Rispondi