Libia la paura per oltre dieci aerei scomparsi da Tripoli verranno usati in Europa come l’11 Settembre

Il-fumo-sollevato-dal-crollo-delle-Torri-Gemelle-avvolge-la-Statua-della-Libertà-11-settembre-2001Jihad in Libia, spariti una decina di aerei da Tripoli: timore attentati per l’11 settembre

Un altro 11 settembre. E’ questo l’incubo dell’Occidente che assiste inerme alla crescita dello Stato islamico in Medio Oriente. Mentre negli Stati Uniti è allerta massima per possibili attentati dei jihadisti con l’appoggio “esterno” dei narcotrafficanti del Messico (uniti da un obiettivo comune: indebolire il più possibile, e per fini diversissimi, le difese Usa), in Europa è un’altra notizia a mettere in guardia i servizi segreti: una decina di aerei commerciali mancherebbero all’appello dall’aeroporto di Tripoli, in Libia. Il timore, ovviamente, è che siano finiti nelle mani dei ribelli islamici vicini ad Al Qaeda. Il legame tra le milizie libiche islamiche e lo Stato islamico del Califfo Al Baghdadi, per ora, non è ancora certo vista la frammentazione del fronte jihadista in tutto il Medio Oriente.

Gli altri 11 settembre – Di certo, però, in una fase così incerta ogni rischio è concreto, senza dimenticare inoltre che proprio in Libia, a Bengasi, è andato in scena un altro 11 settembre di sangue per gli Stati Uniti: nel 2012 le truppe ribelli assaltarono l’ambasciata americana e uccisero l’ambasciatore Chris Stevens. Ora, secondo il sito statunitense Drudgereport, ecco la notizia della sparizione di una decina di aerei, potenziali bombe volanti come accaduto 13 anni fa a New York, quando due boeing furono dirottati da un manipolo di terroristi qaedisti e si schiantarono contro le Torri Gemelle. Anniversario celebrato ancora con commozione negli Usa ma guardato con esaltazione nel Medio Oriente sempre più imbevuto di follia jihadista.

da liberoquotidiano.it

Pubblicato
Etichettato come Libia

Rispondi