Spiaggia di Jesolo : diga sotterranea contro mareggiate ?

«Una diga sotterranea per difendere la spiaggia di Jesolo dalle mareggiate»
La proposta del consorzio Veneto Chioschi al comune che intanto ha stimato i danni del maltempo in 5 milioni di euro
                
di Giuseppe Babbo

«Sotterrare delle barriere in cemento davanti alla battigia». Se la mareggiata di sabato notte non ha impensierito nè danneggiato il litorale jesolano, dal consorzio “Veneto Chioschi”, arriva una proposta per avviare una soluzione per difendere gli arenili in modo definitivo. Ovvero interrare delle barriere in cemento poco prima della riva.

«Delle barriere simili ai new jersey in cemento armato utilizzati nelle strade – dice il presidente del Consorzio, Lorenzo Vallese – in questo modo si creerebbe una barriera sotterranea in grado di difendere l’arenile e le attività. È vero che in caso di mareggiate particolarmente potenti, come quella dell’altro giorno, le barriere finirebbero per emergere con la forza delle onde, ma tutto quello che è posto dietro, come i pavimenti dei chioschi o le passeggiate a mare, verrebbe salvaguardato».

Un modo quindi per difendere l’arenile e i chioschi che nelle zone più colpite dalla mareggiata, come nella spiaggia antistante la pineta di Jesolo e a Ca’ di Valle, hanno addirittura perso le fondamenta. «Queste barriere – continua Vallese – non andrebbero posizionate in tutta la spiaggia, ma soltanto nei punti più critici, che ormai si conoscono visto che ad intervalli di qualche anno sono sempre le zone dell’arenile ad essere colpite dalla mareggiata. Per questo dopo tanti interventi tampone, vorremo proporre un intervento che possa diventare definitivo o comunque possa contribuire a preservare la spiaggia per un periodo di tempo più ampio».

Il Consorzio Veneto Chioschi nei prossimi giorni presenterà la proposta al sindaco di Jesolo Valerio Zoggia. «Va considerata poi la possibilità di ampliare il sistema di difesa delle dune voluto da Federconsorzi – conclude Vallese – perché dove sono state erette le dune di sabbia la spiaggia ha retto meglio». La mareggiata della scorsa notte non ha comunque creato particolare danni tanto che sulla spiaggia di Jesolo è salita solo l’alta marea senza creare erosione. Alla fine dunque la stima dei danni si attesta attorno ai 5 milioni di euro. Già in questa settimana il Comune presenterà il conto alla Regione.

da gazzettino.it

Rispondi