Itinerari on the road in Europa

L’Europa che si scopre al volante tra le più belle strade del vecchio continente, emozioni on the road con qualche curva in più.

Organizzare una vacanza è qualcosa di molto soggettivo, c’è chi predilige pianificare pause all’insegna del relax e chi non si accontenta della monotonia e, giorno dopo giorno, attimo dopo attimo, desidera avere emozioni sempre diverse, scenari sempre più suggestivi e stupefacenti da immortalare e ricordare.

Vale la pena seguire le rotte suggerite da Skyscanner per provare quel brivido della scoperta che lascia il segno. Tra le rotte adrenaliniche consigliate non poteva mancare Nürburgring, originale pista di montagna comparsa tra il 1925 e il 1927 per il Gran Premio di Germania, una strada cara agli amanti delle curve a tutto spiano e dell’alta velocità, un circuito per competizioni automobilistiche e motociclistiche che si snoda intorno al castello di Nürburg.

Il Belpaese non sembra dove invidiare i vicini di casa in quanto, anche in terra italiana, a cavallo con la Svizzera, verso lo Stelvio, si trova una strada tanto famosa quanto vertiginosa. Ricavata attraverso le cime delle Alpi orientali, all’inizio del 19° secolo, questo circuito mette a dura prova anche i piloti modello pronti a tenere nervi e volante ben fermi davanti ai 60 tornanti che si presentano e conducono sempre più in alto, a oltre 2.750 metri d’altitudine.

Chi ha tempo non perda tempo anche se lei, la natura, è li ad aspettarvi, ferma e affascinante in ogni stagione: siamo in una delle terre più accattivanti dal punto di vista naturalistico, la Norvegia dove, una volta raggiunta Oslo, inizia il vero divertimento: basta mettersi comodi alla guida pronti a percorrere quei 2.080 km che conducono fino al Circolo Polare Artico, a Capo Nord, attraversando fiordi, foreste, villaggi di pescatori, ghiacciai, montagne e una spettacolare aurora boreale dalle mille sfumature.

Oltre ai suoi illustri indirizzi a tutto lusso, è un altro il motivo principale che porta gli automobilisti a volere percorrere quelle strade, quei tunnel visti e rivisti sul piccolo schermo che caratterizzano una delle perle della Francia, l’elegante e raffinata Monaco là dove, a far girare la testa, non sono solo boutique griffate, il casinò e gli hotel a cinque stelle ma i mille tornanti che contraddistinguono il Rally di Monte Carlo, un appuntamento sportivo che si tiene ogni anno a gennaio: 23 km molto più che impegnativi dove è fondamentale concentrarsi sulla strada e non perdere mai di vista il volante, qui non sono ammesse distrazioni.

Dalle quattro alle due ruote sulla A18 Snaefell Mountain Road, Isola di Man, una meta importante del motociclismo sportivo dal 1904, quando sono state legalizzate le corse su strade pubbliche. Qui è possibile lasciarsi emozionare dalla magia del luogo, 24 km tra Douglas e Ramsey, tagliati per sfrecciare a tutto gas essendo uno dei pochi territori britannici senza il limite di velocità nazionale.

Infine in Gran Bretagna, a far parlare di sé, è la B4560, in Galles, una strada impegnativa, stretta e tortuosa ma meritevole in quanto, ad appagare, sono le sue viste panoramiche sul Brecon Beacons National Park e le Montagne Nere, con abbondanza di impegnative curve di montagna e villaggi da sogno. Gli olre 27 chilometri della B4560 scorrono a nord di Beaufort a Talgarth via Llangynidr, Bwlch e Llangorse, ma la parte più bella è tra Llangynidr e Bwlch.

da Skyscanner.com

Pubblicato
Etichettato come viaggi

Rispondi