Inizia il carnevale di Rio de Janeiro 2011 video di re Momo

Il carnevale risorge dalla cenereRio de Janeiro, grande festa dopo il recente incendiogallery14 foto

SAN PAOLO – È cominciato nella mattinata di oggi in Brasile con i «blocos» di strada a Recife il maggior Carnevale del mondo, che si prolungherà per i prossimi cinque giorni, fino alla nottata di chiusura di Martedì Grasso. Il Carnevale brasiliano è sempre identificato con quello di Rio de Janeiro, il più ricco, sfarzoso e spettacolare, da mondovisione. Ma ogni città, per piccola e povera che sia, nei prossimi cinque giorni sarà animata dall’euforia particolare che si impossessa dei brasiliani in questo periodo.
Dappertutto ci sarà gente mascherata, ci saranno gruppi con tamburi e tamburelli, dappertutto risuoneranno i ritmi carnevaleschi, che non sono solo il samba, il più universalmente noto, ma anche il «frevo», il «maracatù», il «xangò», la «marchinha» e via dicendo.

Il Carnevale di Rio è stato duramente colpito quest’anno dall’incendio (vedi suggeriti) che ha distrutto parte della Cidade do Samba e ridotto in cenere, appena un mese prima delle sfilate, i carri allegorici e i costumi di tre delle principali scuole di samba (Uniao da Ilha, Portela e Grande Rio). La città intera si è mobilitata per contribuire alla ricostruzione della Cidade do Samba e dei carri perduti, e così le sfilate nel gigantesco Sambodromo disegnato dall’architetto Oscar Niemeyer avranno lo sfarzo abituale. Dopo il Carnevale sottotono dell’anno scorso con la crisi globale, quest’anno il Carnevale carioca dovrà invece tornare a esibire tutta la grandiosità del più grande spettacolo del mondo. Nel «camarote» presidenziale non sarà presente la presidente Dilma Rousseff, poco avvezza alle mondanità, al contrario del suo predecessore Luiz Inacio Lula da Silva, ma non mancheranno come sempre le grandi personalità internazionali.

A Salvador de Bahia, l’altro grande Carnevale del Brasile, quello che marcherà l’evento sarà lo sciopero di gran parte dei 22 mila agenti di polizia della città proprio in questi giorni in cui sono attesi oltre mezzo milione di turisti tra stranieri e brasiliani. Le autorità assicurano però che la sicurezza sarà garantita.
A San Paolo, la festa sarà per il Sambodromo della megalopoli – anch’esso disegnato dall’onnipresente Niemeyer – lungo 530 metri, con una superficie di 50 mila metri quadrati e capienza per 70 mila spettatori, che compie oggi 20 anni.

da cdt.ch il corrieredelticino

Rispondi