Il Veneto e il turismo congressuale

Il Veneto si propone al turismo delle convention

Forte di 345 strutture congressuali, tra alberghi e centri congressi, la Regione Veneto si propone al turismo delle convention

Il Veneto dei primati turistici presenta la sua offerta per ospitare convention e meeting, forte di 345 strutture congressuali di prestigio costituite da 209 alberghi, 100 centri Congressi, 34 dimore storiche, 2 residenze turistico alberghiere.

Lo fa a Rimini, dalla Borsa del Turismo Congressuale, dove l’assessore regionale al turismo Marino Finozzi ha tenuto a battesimo il “Venice Region Convention Bureau Network”, momento di coordinamento e di “smistamento” tra le proposte del territorio e la potenziale clientela. Finozzi era in questo affiancato dai responsabili dei singoli Convention Bureau provinciali, strumenti operativi per la realizzazione delle iniziative.

Da oggi, insomma, chiunque guardi al Veneto (ed è già in partenza una scelta oculata) come meta dove realizzare un meeting, una convention, un’assemblea, un congresso, un incontro culturale o aziendale, potrà rivolgersi al “Venice Region Convention Bureau Network” utilizzando il sito turistico www.veneto.to e cliccando sull’Area Promo nella finestrella in alto a sinistra della home page (si accede a http://www.veneto.to/strutture-congressuali#internalTitleAnchor).

“Il sistema dei Convention Bureau è diventato realtà operativa – ha sottolineato Finozzi – punto di arrivo di un processo maturato nel tempo, sul quale la Regione ha voluto investire in maniera strutturata per arricchire ulteriormente la sua completa offerta di ospitalità, rivolgendosi ad una utenza di alto livello, capace di generare nuova economia al di fuori delle tradizionali stagionalità e coinvolgendo il territorio in maniera vasta. La nascita di Venice Region Convention Bureau Network segna un passaggio fondamentale nello sviluppo dell’offerta alle esigenze congressuali e, unico esempio in Italia, può contare sulla presenza di Convention Bureau in tutte le province e su un data base aggiornato di strutture e proposte collaterali, capace di assicurare le migliori risposte alle esigenze e alle aspettative degli organizzatori di eventi”.

Il “Venice Region Convention Bureau Network” si farà conoscere in Italia, in Europa e nel mondo, impostando una strategia di marketing della quale la presenza al BTC di Rimini è la prima tappa, coinvolgendo gli esponenti del mondo scientifico, accademico e imprenditoriale veneto affinché si facciano “ambasciatori” della destinazione presso le proprie associazioni, università e imprese per portarne gli eventi sul territorio. All’insegna del “Nice to meet you. Mice and more”, proporrà anche le iniziative collaterali all’impegno congressuale vero e proprio, coinvolgendo cultura, occasioni di svago, enogastronomia e occasioni di visitazione.

Venice Region Convention Bureau Network promuove le strutture e i servizi dei sette convention bureau provinciali: Verona & Lago di Garda Convention Bureau http://conventionbreau.biz, Vicenza Convention Bureau http://vicenzacb.com, Marca Treviso Consorzio di Promozione Turistica Convention Bureau http://marcatreviso.it, Provincia di Rovigo-Assessorato al Turismo e Promozione del Territorio www.polesineterratraduefiumi.it, Padova Convention Bureau http://padovaconvention.it, Convention Bureau Belluno Dolomiti http://www.infodolomiti.it e Welcome2Venice Convention Bureau http://welcome2venicecb.it.

da Vicenzatoday.it

Rispondi