Epifania le feste in tutta Italia

Epifania per tutti i gusti
Mongolfiere, falò, dolci e cortei per festeggiare la vecchina più amata d’Italia

All’insegna della tradizione o assolutamente originale: lungo tutto lo Stivale, non c’è che l’imbarazzo della scelta per festeggiare al meglio l’Epifania.
NORD ITALIA

A Mondovì, in provincia di Cuneo, dal 5 all’8 gennaio, torna il Raduno Aerostatico Internazionale dell’Epifania, durante il quale piloti provenienti da tutto il mondo si sfidano nei cieli della “città delle Mongolfiere”. Registrazione e check-in giovedì pomeriggio e poi, dalle 8.30 di venerdì, appuntamento al Porto Aerostatico, per seguire briefing e voli, sempre col naso all’insù.

A Ivrea, il giorno dell’Epifania segna anche l’apertura dello storico Carnevale. Alle 8.30, in piazza di Città, Pifferi e Tamburi inaugurano la marcia per le vie del centro. A seguire, un susseguirsi di cerimoniali che procede fino al calar del sole: l’investitura ufficiale del Generale presso l’androne del palazzo municipale, il giuramento al Magnifico Podestà, la Santa Messa in Duomo e la cerimonia dei Ceri.

Quest’anno, a Milano, la partenza della Befana Benefica Motociclistica si sposta in viale Caterina da Forlì, nel cortile del Piccolo Cottolengo di Don Orione. Dopo la benedizione, vengono consegnati fondi e abiti ai piccoli ospiti del centro, per poi muoversi – ovviamente su due ruote – verso la Sacra Famiglia di Cesano Boscone.
In piazza Duomo, l’appuntamento è alle 11.45, per lo storico corteo dei Re Magi, a cui partecipano banda, majorettes e figuranti in costume. Tappa alla Basilica di San Lorenzo e arrivo in piazza Sant’Eustorgio per l’offerta dei doni al presepe vivente.

In tutta la provincia di Treviso, Epifania significa panevin (immagine in alto a sinistra): grandi falò alti fino a 10 metri e composti da cumuli di rami secchi, sterpaglie e legna, che secondo la fede cristiana illuminerebbero la via ai Re Magi. Il più famoso è quello del 5 gennaio ad Arcade, (ore 20, piazza Vittorio E. III), ma è bene ricordare che tra la vigilia dell’Epifania e il 16 gennaio ne vengono accesi decine in tutto il territorio. Ad accompagnare lo spettacolo, l’immancabile vin brulé.

Fuoco e tradizione anche a Tarcento, in provincia di Udine, dove gli occhi sono puntati sullo storico Palio dei Pignarulars, letteralmente “coloro che accendono i fuochi epifanici”: concerti e animazioni in piazza fanno da contorno alla spettacolare corsa con carri infuocati di giovedì 5 gennaio alle 18.30 e al corteo in costumi medievali di venerdì 6 (viale Matteotti, ore 17.45), con rievocazione, fiaccolata, accensione del “Pignarul Grant” (il falò grande) e di numerosi “pignarui” sulle colline circostanti e spettacolo pirotecnico finale.

CENTRO ITALIA

A Fornovo di Taro, in provincia di Parma, il 6 gennaio – in occasione del Raduno Nazionale delle Befane e dei Befani – viene eletta Miss Befana 2012. Iscrizioni aperte fino al 3 gennaio direttamente dal sito della manifestazione per signore e signorine che abbiano compiuto il 16° anno di età. Già dalla serata di giovedì, numerosi gli appuntamenti in calendario:  mostre di antiquariato, sbandieratori, scuola di ballo, spazzacamino, karaoke e concerti per chiudere al meglio le Feste.

A Cervia (Ra), l’Epifania si festeggia in piazza Garibaldi e nelle vie del centro con i Pasqualotti e i loro canti. A partire dalle 14.30, tanta musica e distribuzione di dolci per i bambini.

A Pistoia, il pomeriggio del 6 gennaio, la Befana vola, ma…va a sbattere contro il campanile del Duomo! A salvarla, come ogni anno, sono i vigili del fuoco, secondo una tradizione che raduna in piazza migliaia di persone.

Settecento figuranti per il solenne corteo dei Re Magi a Firenze. Partenza alle 14.15 da piazza Pitti per la storica Cavalcata dei Magi, giunta quest’anno alla sedicesima edizione, e arrivo in piazza Duomo per la deposizione dei doni ai piedi del presepe vivente.

A Roma, si ripete il 6 gennaio il corteo storico e folcloristico Viva la Befana. Ritrovo alle 10.45 in via della Conciliazione per la sfilata in costumi rinascimentali (immagine a destra), che termina in piazza San Pietro con la consegna dei doni al Papa. E per i più golosi, appuntamento storico in piazza Navona, tra bancarelle ricche di dolciumi, calze e leccornie di ogni tipo.

SUD ITALIA

A Caserta, inizia il 5 gennaio alle 21.00  Aspettando la Befana 2012, con musica live e dj set nel quadrilatero del Parco Gabriella. Tre gli appuntamenti clou, tutti venerdì 6: il Corteo delle Befane per strade e piazze del centro storico (ore 10.30 e replica alle 15.30), la discesa della Befana dal campanile in piazza Duomo (ore 12.00) e doppio concerto in piazza Gramsci con Geronimo Stilton e la sua band (ore 10.30 e replica alle 15.30), che si conclude con distribuzione di dolciumi e doni ai bambini.

Nella piccola frazione di Bordonaro (Me), il 6 gennaio va in scena U Pagghiaru: diversi giovani si sfidano per arrivare in cima a un capanno sospeso su un palo alto circa 9 metri. Ad addobbarlo, arance, limoni e decorazioni varie e sulla sommità una croce, a cui vengono appesi panini e salsicce. Nel tardo pomeriggio, dopo la solenne benedizione, tutti con gli occhi verso la cima per scoprire il vincitore.

Dolcissima Epifania a Montelepre (Pa), per la Sagra della Sfincia, il tipico dolce preparato con acqua, farina, miele, zucchero e cannella (immagine a sinistra). A partire dalle 10 di venerdì 6 gennaio, mostre, spettacoli, esibizioni itineranti e laboratori di enogastronomia.

da tgcom.it

Rispondi