Crociere ora sconti fino al 60%

Sconti sulle crociere fino al 60%
Dopo anni di crescita settore gia’ da tempo in crisi

Sconti che vanno dall’1% fino al 60%: chi ha voglia di fare una vacanza in questo periodo trova grandi saldi se sceglie la crociera. Le promozioni maggiori le fa Costa Crociere, sia sul proprio sito ufficiale sia su siti che offrono crociere in promozione, ma anche un altro big delle vacanze in mare come Msc fa sconti che arrivano a 600 euro a chi voglia, già in questi giorni, prenotare una vacanza che farà la prossima estate sulle proprie navi. Crociere.it un sito di informazione e prenotazione di crociere scontate, offre per esempio una crociera a bordo della Costa Mediterranea con partenze da Civitavecchia da marzo fino a novembre 2012, in pensione completa, navigando alla volta di o Spagna, Marocco, Canarie fino al Portogallo e ritorno, a partire da 639 euro, con uno sconto del 60% rispetto al prezzo originario che era di 1580 euro.

Poco più alto il prezzo di una Crociera che, sempre partendo da Civitavecchia, porta in Terra Santa e tocca Grecia, Turchia ed Israele per le stesse date: per 12 giorni di navigazione il prezzo base è 689 euro, con uno sconto del 59% sul prezzo originario che era di 1680 euro. Anche navigando sul sito di Costa Crociere si trovano crociere di tutti i prezzi, con risparmi di ogni genere: dall’1% in meno per una crociera più aereo che costa quasi 2.600 euro e che porta ai mari più belli dell’oceano Indiano (Seychelles, Mauritius, Madagascar) la cui partenza è prevista per domenica prossima, 22 gennaio, al 55% di sconto per una crociera di 11 giorni in Grecia, Turchia e Israele che parte il 28 marzo da Savona a bordo della Costa Pacifica. Sconti anche sulle crociere proposte da Msc: chi prenota entro il 31 gennaio una vacanza che effettuerà questa estate, avrà una riduzione del prezzo che arriva fino a 600 euro.

Msc ha lanciato poi, per alcune partenze, la formula ‘bingo’ e ‘superbingo’: in sostanza godrà di buoni sconti chi sceglie nave, data di partenza e tipologia di cabina (interna, esterna o esterna con balcone) e accetta di scoprire il proprio numero di cabina solo sette giorni prima della partenza, e avrà ottimi sconti chi sceglie solo la nave e la data di partenza e scopre il numero della cabina sette giorni prima della partenza. I saldi più rilevanti sulle crociere, fino al 70%, li offrono quei siti che, come Groupon o Groupalia, propongono ogni giorno offerte super-scontate su viaggi, ristoranti, palestre, eventi e altro. Crociere a costi contenuti (da 435 euro per i Caraibi solo crociera senza volo o 1.035 con il volo a 229 euro per le Bahamas senza volo, 859 con il volo) arrivano da Royal Carribean, un altro colosso del settore. In generale il mercato mondiale delle crociere ha conosciuto una crescita ininterrotta che dura da addirittura 40 anni: dalla sua nascita, riconducibile alla fine degli anni 60, non ha mai smesso di aumentare i propri volumi. Dai circa 700 mila crocieristi del 1970 – ricorda l’Enit, l’Agenzia nazionale del turismo – si è passati ai 4,5 milioni degli anni 90, per arrivare infine ai 19 milioni nel 2010. Il mercato americano delle crociere, in termini di passeggeri, pesa il doppio del mercato europeo, che conta circa 5 milioni di crocieristi, che nel 2010, secondo i dati dell’European Cruise Council, sono stati 4.9 milioni, con un incremento del 12% rispetto all’anno precedente, il 75% dei quali ha optato per una rotta europea.

Il principale Paese d’imbarco nel Mediterraneo è diventato in questi anni l’Italia, dove operano tre tra i maggiori player mondiali del settore: Costa Crociere, Msc e Royal Carribean. Costa Crociere nel 2010 ha fatto registrare un fatturato di 2,85 miliardi di euro (+12,1% rispetto al 2009) e 2,15 milioni di passeggeri (+18% sul 2009); èil più importante gruppo crocieristico italiano e la prima compagnia di crociere in Europa. Msc Crociere nel 2010 ha avuto un fatturato di 1,3 miliardi di euro e 1,22 milioni di passeggeri. Tuttavia gli esperti del settore fanno notare come anche il mercato delle crociere abbia già da qualche tempo mostrato i primi segnali di stanchezza. Nel 2011 la crescita è stata limitata o c’é stata addirittura una leggera decrescita alla quale i big delle crociere hanno risposto mettendo in campo una serie di ricette: da crociere più brevi a prezzi più bassi a meno giornate di navigazione ed un numero maggiore di escursioni. “E’ ancora da capire la politica che seguirà Costa Crociere dopo questo incidente – spiega Luca Patané, vicepresidente di Federviaggio, Federazione del turismo organizzato aderente a Confcommercio e presidente del gruppo Uvet, con oltre 900 agenzie di viaggi in Italia – per il momento non abbiamo notato un crollo delle prenotazioni ma c’é già da qualche tempo una contrazione, dovuta alla congiuntura economica. Il 2012 non sarà un anno facile e per questo chiediamo una rinnovata attenzione da parte del Governo e delle istituzioni al ruolo delle società crocieristiche e alle imprese del turismo organizzato”.

Dopo la tragedia al Giglio, cambia la programmazione delle crociere della Costa. E’ stato diffuso a Savona il piano di riprotezione dei passeggeri per la crociera ‘Profumi d’agrumì, quella della Concordia, che – con la stessa denominazione – ‘Profumi d’Agrumì – sarebbe dovuta ripartire domani con itinerario Spagna, Baleari, Sardegna ed Italia.

Cinque le alternative proposte ai passeggeri: la prima riguarda la cancellazione senza penale della crociera con rimborso totale e con l’emissione di un buono del valore del 30% del prezzo pagato per la Costa Concordia, da utilizzare per una qualsiasi crociera in partenza entro dicembre 2012.

La seconda prevede la possibilità di spostare la prenotazione (mantenendo la tariffa pagata per la Costa Concordia) su un altro itinerario di 7 giorni con partenza entro giugno 2012 (esclusi eventuali voli e servizi aggiuntivi).

La terza prevede che i turisti possano spostare la loro prenotazione sulle crociere di 11 giorni di Costa NeoRomantica con partenza dal 20 febbraio al 24 marzo 2012, oppure sulle crociere di 11 giorni di Costa Serena con partenza dal 13 febbraio al 17 Marzo 2012, alla stessa tariffa pagata per Costa Concordia.

Disponibilità di riprotezione dei passeggeri, infine, anche su due ulteriori itinerari: “Coralli e antichi tesori” e “Le mille e una notte”. Nel primo caso si navigherà con Costa Voyager (partenza entro giugno 2012, volo incluso), mentre nel secondo la nave d’imbarco sarà Costa Favolosa con partenza entro il 6 aprile 2012. In entrambi i casi i clienti manterranno la stessa tariffa pagata per Costa Concordia.

di Valentina Roncati da ansa.it

Rispondi