Colosseo Google Street View

Dai siti archeologici di Roma ai giardini delle residenze reali, fino al centro storico di Firenze, da oggi a portata di click per promuovere il turismo italiano. Il progetto realizzato da Google e il ministero per i Beni e le attività culturali ha portato altre bellezze storico-artistiche dello Stivale su Street View, il servizio integrato in Google Maps che consente di navigare a 360 gradi per le strade e i siti d’interesse di tutto il mondo.

Dopo Pompei, visitabile su Street View dalla fine del 2009, gli internauti potranno fare tour virtuali tra una serie di nuove meraviglie nostrane grazie al trike, una sorta di triciclo con cui Google scatta foto panoramiche a 360 gradi. Autorizzato dal ministero, il trike è infatti entrato per la prima volta nelle aree archeologiche romane percorrendole in lungo e in largo, è stato lanciato nei vicoli medievali di Firenze, lungo i giardini di ville e residenze storiche.

Da oggi si può quindi girovagare, restando in casa davanti al computer, tra Fori Imperiali, il Colosseo, il comprensorio dell’Appia Antica e le Terme di Diocleziano, ma anche nel centro di Firenze, in piazza della Signoria, piazza del Duomo e su Ponte Vecchio. Si potrà anche andare a Tivoli, a Villa Adriana e Villa d’Este, o a Torino, nei giardini della Venaria Reale, e ancora a Capodimonte e sugli scavi di Ercolano.

“Da oggi visitare virtualmente e conoscere da vicino alcuni tra i principali capolavori dell’arte, dell’ingegno e dell’architettura diventa possibile, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi”, spiega Mario Resca, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del ministero. ”Per il nostro ineguagliabile patrimonio culturale, quella offerta dalla tecnologia di Google rappresenta una vetrina dalle infinite potenzialità in grado anche di promuovere e rilanciare il turismo nel nostro Paese, restituendocene la leadership”.

da Ansa.it

Pubblicato
Etichettato come Italia

Rispondi