Inchiesta Panorama : affitti “in nero” per case vacanze

Vacanze: Panorama, quasi tutti in ‘nero’ affitti case

Gli appartamenti in affitto per qualche settimana di vacanza?. Quasi sempre senza contratto ne’ ricevuta, in barba ai blitz della Guardia di finanza e alla linea dura contro l’evasione fiscale. E’ quanto risulta da un’inchiesta di Panorama pubblicata sul numero in edicola da domani, giovedi’ 12 aprile.

Il settimanale ha scandagliato annunci in 8 regioni e il quadro che emerge e’ sconfortante, ma non sorprendente: chi offre un regolare contratto, da stipulare se l’affitto e’ di almeno 30 giorni, o rilascia la ricevuta fiscale rappresenta non piu’ del 20 per cento delle offerte.

Nella lotta agli affitti in nero, scrive Panorama, nel triennio 2009-2011 le fiamme gialle hanno effettuato 6.700 controlli, recuperando 50 milioni di base imponibile e 6,1 milioni di imposta di registro evasa. Nel solo 2011 i controlli hanno interessato immobili commerciali (55 per cento), seconde e terze case nel periodo estivo (30 per cento) e studenti fuori sede (15 per cento).

Qualche esempio? A Deiva Marina (La Spezia), un elegante appartamento e’ libero ormai solo a maggio e settembre: 800 euro al mese. Contratto? ”No, noi lo diamo cosi”’ risponde la proprietaria. ”Sono un privato, non lo faccio per lavoro”, dice a Panorama un proprietario di Castiglione della Pescaia (Grosseto), che affitta un appartamento per tre che costa 1.000 euro per giugno ”piu’ 200 di cauzione perche’ non si sa mai” .

A Ischia (Napoli) un appartamento di 70 metri quadrati con vista sul Golfo di Napoli e sul basso Circeo per quattro persone, ampio terrazzo e parcheggio, costa, per le due settimane centrali di agosto, 1.400 euro. ”Con contratto?”.

”Dipende ” risponde una signora che spiega: ”In genere le ricevute le fanno gli alberghi, questi sono appartamenti privati”.

A San Pietro in Bevagna (Taranto) la ricevuta diventa addirittura un’arma di minaccia. Si tratta di un appartamento in villa di 75 metri quadrati, 1.800 euro per le prime due settimane di agosto. Una signora accetta di abbassare il prezzo: ”Quattro persone?” dice a Panorama ”Va bene anche 1.600 euro. O cosi’ o le faccio il prezzo pieno e le fatturo tutto”.

da ASCA.IT

Rispondi